Due gravi lutti in RAI: morti Angelo Guglielmi e Amedeo Ricucci

Due gravi lutti in RAI: morti Angelo Guglielmi e Amedeo Ricucci

Due gravi lutti colpiscono oggi il mondo della Rai – Radio Televisione Italiana. Sono infatti deceduti lo storico direttore di Rai 3 Angelo Guglielmi e l’altrettanto storico inviato di guerra Amedeo Ricucci.

Angelo Guglielmi aveva 93 anni e lanciò programmi che hanno fatto la storia della rete e della tv pubblica, oltre che personaggi come Corrado Augias, Michele Santoro, Serena Dandini e Fabio Fazio. Oltre che dirigente, fu critico letterario, saggista e giornalista. Dal 1995 al 2001 Guglielmi fu anche presidente e amministratore delegato dell’Istituto Luce. Dal 2004 al 2009 venne chiamato da Sergio Cofferati nella giunta comunale di Bologna in qualità di assessore alla cultura. Fu membro dal 2001al 2004 del Comitato di consulenza dell’Enciclopedia del cinema edita dall’Istituto della Enciclopedia Italiana.

Amedeo Ricucci invece di anni ne aveva 63 e si è spento dopo una lunga malattia. Fu inviato di Professione Reporter, Mixer, TG1 e La Storia siamo noi, seguendo i più importanti conflitti degli ultimi vent’anni, dall’Algeria al Kosovo, dall’Afghanistan all’Iraq. Nel 1994 si trovava insieme ai colleghi Ilaria Alpi e Miran Hrovatin (cameraman) in Somalia che proprio durante quei giorni furono assassinati, così come era presente a Ramallah nel 2002 quando fu ucciso Raffaele Ciriello inviato del Corriere. Nel 2013 fu sequestrato e liberato dopo 11 giorni di prigionia in Siria.

Angelo Guglielmi
Amedeo Ricucci
LETTERATURA