• Home »
  • EUROPA »
  • Ondata di attentati in Europa: Francia, Germania e Svezia (finora)

Ondata di attentati in Europa: Francia, Germania e Svezia (finora)

C_2_fotogallery_3003735_8_image

di Luigi Asero

No, non è la cronaca dell’intera settimana ma quanto sta accadendo appena in queste ore.

L’attentato più grave certamente quello avvenuto in Francia questa mattina dove è stata assaltata una piccola chiesa durante la Santa Messa mattutina. scaerdote ucciso in FranciaAssassinato, o meglio sgozzato, l’84 enne sacerdote, ferita in maniera grave un’altra persona. Uccisi dall’intervento della Polizia i due attentatori.

Ma l’ondata di terrore non si ferma a questo attacco vile, che indubbiamente segna una nuova escalation della strategia jihadista.

Proprio in questi istanti arriva dalla Svezia la notizia di una sparatoria all’interno di un centro commerciale a Malmoe. Un uomo armato ha aperto il fuocoe ci sarebbe almeno un ferito, già trasportato in ospedale. La situazione è ancora molto confusa, con le forze dell’ordine che hanno bloccato e isolato l’edificio. Nessuno al momento può entrare né uscire. Difficile comprendere se anche questo attentato ha una matrice islamica-jihadista o, come avvenuto questa mattina in Germania, le motivazioni siano di altra natura.

In Germania infatti c’è stata una sparatoria all’interno di un ospedale. Il fatto è accaduto nella clinica universitaria “Benjamin Franklin”, prontamente evacuato a seguito della sparatoria. La polizia esclude al momento l’esistenza di altri feriti; perde intensità l’ipotesi di una attacco terroristico (smentita dalla polizia) più probabile, invece, un movente di natura personale. Il killer, morto poco dopo l’intervento della Polizia, avrebbe ucciso un medico da cui in passato era stato in cura.

La tensione scatenata dai fatti di questi giorni è altissima e la confusione inizia a regnare sovrana. Il “caos” da qualcuno abilmente pilotato inizia a produrre i suoi frutti e appare sempre più difficile districare l’orribile matassa.