Raffiche di mitra contro caserma Carabinieri a Secondigliano

carabinieri-gazzella-4

Raffiche di mitra contro la caserma dei Carabinieri di corso Secondigliano a Napoli. Nella notte 25 colpi d’arma da fuoco (mitra) sarebbero stati sparati contro l’ingresso della caserma da almeno quattro persone giunte sl luogo a bordo di scooter (o comunque mezzi a due ruote).

Secondo il comandante provinciale generale Antonio De Vita “l’azione di questa notte dimostra che la presenza dell’arma nel territorio è incisiva e che le continue, martellanti operazioni danno molto fastidio. Continueranno in maniera sempre più marcata“, agli autori, probabilmente molto giovani il generale si rivolge con queste parole: “con molta probabilità a sparare sono stati ragazzi molto giovani. A loro dico: deponete le armi, la vita non è un videogioco o uno slogan sui social“.

In ogni caso un episodio gravissimo che deve indurre tutte le autorità, locali e non, ad alzare la guardia in una zona dove camorra e malaffare da tempo sembrano esercitare un incontrastato dominio criminale.