• Home »
  • VICENZA »
  • Per sfuggire a controllo ingoia panetto di cocaina, morto a Vicenza

Per sfuggire a controllo ingoia panetto di cocaina, morto a Vicenza

117

Un uomo di 32 anni è morto nella serata di mercoledì a Vicenza dopo essersi visto scoperto dalla Guardia di Finanza con un panetto intero di cocaina. Mohamed El Arabi Ajmi, conosciuto come “Arbi”, tunisino, regolare in Italia e sposato con una donna vicentina, già pregiudicato sempre per reati connessi al traffico di droga ha cercato di eliminare la traccia che lo avrebbe portato nuovamente in galera ingerendo l’intero panetto. Nel giro di pochi minuti però è stato stroncato per overdose.

L’uomo al momento del controllo si trovava all’interno della sua Mercedes nel parcheggio di un supermercato in viale San Lazzaro. Alla vista dei finanzieri ha cercato di scappare e durante le prime fasi della fuga ha  morso più volte il panetto di cocaina che teneva in mano con l’intento di ingerirlo, presumibilmente non immaginando neanche che gli sarebbe stato fatale. Poche decine di metri dopo si è accasciato a terra. L’intervento di un’unità del 118 nulla ha potuto fare per riportarlo in vita (era già in arresto cardiaco).

In ogni caso il magistrato di turno ha disposto l’esame autoptico per chiarire le esatte circostanze che lo hanno condotto alla morte.