Donna uccisa dall’ex convivente a Misterbianco

finocchiaro-di-mauro

di Luigi Asero

Una donna, Luana Finocchiaro di 41 anni, è stata uccisa ieri sera all’interno della sua abitazione di Misterbianco. A ucciderla, secondo le indagini dei Carabinieri, il suo ex convivente Vincenzo Di Mauro, 37 anni.
Il movente potrebbe essere stato una lite per gelosia e per la tutela del bambino di 4 anni avuto dalla donna e che, dopo la separazione sarebbe rimasto con lei. La donna, in passato sposata e separata, aveva altri due figli.  Il cadavere è stato ritrovato in serata dalla mamma di lei, la quale non avendo ricevuto risposte a diverse telefonate si è recata in casa a verificare. Qui la scoperta della tragedia e l’allarme lanciato alle forze dell’ordine. La donna è stata strangolata.

I Carabinieri hanno subito indirizzato le proprie indagini verso il Di Mauro, che già nel 2000 era stato arrestato per aver ucciso un suo vicino di casa che accusava di “prestar troppe attenzioni alla sua ragazza”. Per quell’omicidio aveva scontato undici anni di carcere, tornando in libertà nel 2011. In più sembra che nel 2012 fosse stato denunciato dalla vittima, Luana Finocchiaro, per maltrattamenti. Non era seguito nulla perché fu la stessa donna, tre giorni dopo, a ritirare la denuncia.

Ieri il tragico epilogo e il nuovo arresto. Ma appare sempre più dubbio che la “giustizia” possa fermare la mente malata del criminale.