Tre ragazzini molestano undicenne ad Augusta

arma-dei-carabinieri

di Luigi Asero

Altra storia di degrado e violenza contro una minore che arriva da Augusta (Sr). Una ragazzina undicenne è stata circondata e bloccata da tre minorenni (due di 14 anni e un quindicenne) che l’avrebbero spintonata contro un muro per poi palpeggiarla nelle parti intime e facendo espliciti riferimenti sessuali.
La ragazzina che era in compagnia di due coetanei è rimasta sola, i due ragazzini sono stati infatti minacciati dal piccolo branco con l’utilizzo di un coltello. Il tutto è avvenuto nella centrale via Principe Umberto.

La ragazzina è riuscita a urlare per chiedere aiuto e a fuggire, nel frattempo varie persone si sarebbero avvicinate cercando di comprendere quanto stava accadendo. Poco dopo la denuncia presentata dalla madre dell’undicenne, denuncia che ha consentito in breve tempo ai Carabinieri di individuare i tre ragazzini. Sembra che al momento dell’aggressione i tre bulletti avessero abusato di sostanze alcoliche.

Non si può non notare con quanta facilità i giovanissimi possano accedere a sostanze che non potrebbero esser loro cedute e come questo possa influire negativamente sui loro comportamenti che, si presume, possano essere però già minati da un contesto familiare non proprio trasparente.