Lite nel napoletano, le da fuoco, lei è incinta

di Luigi Asero

Un ennesimo atroce fatto di violenza “domestica”. Un 40enne, Paolo Pietropaolo, dopo aver litigato con la sua compagna (in stato di gravidanza) le ha dato fuoco. Il tutto in strada, in via Vecchia delle Vigne a Pozzuoli. Subito dopo è fuggito via.

La donna, Carla Caiazzo, 38 anni è stata subito soccorsa da un vicino che è riuscito a spegnere per tempo le fiamme e allertare i soccorsi. Giunta in gravi condizioni al Pronto Soccorso dell’ospedale Cardarelli di Napoli la donna è stata curata ed è stato necessario procedere immediatamente all’esecuzione di un parto cesareo che ha consentito alla sua creatura di nascere senza ulteriori problemi. Sebbene sulla prognosi della prematura Giulia Pia, nata appunto all’ottavo mese di gravidanza, i sanitari per ora preferiscono non esprimersi.

Immediatamente sono scatatte le indagini dei Carabinieri che hanno poi individuato e fermato l’uomo nei pressi di Formia, qui è stato arrestato e condotto in caserma dove è attualmente a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

La piccola dovrà restare ricoverata in terapia intensiva neonatale, la madre a quanto pare ha ustioni in più del 40 per cento del corpo. La piccola Giulia Pia pesa 2 Kg  200 grammi e starebbe rispondendo bene alle cure prestate, il ché fa ben sperare.

Rimane la gravità assoluta del gesto posto in essere dall’uomo che ha cercato di porre fine a due vite in maniera atroce. E non esistono motivi validi per qualcosa del genere.