Affaroni tra Italia e Arabia Saudita grazie alle bombe vendute

silkway

Apprendiamo la notizia dal sito dedicato alle news di Tiscali, si tratta in effetti di un’agenzia Ansa che riportiamo qui:

CAGLIARI, 16 GEN – “Un nuovo carico di morte, questa volta più furtivo delle altre, è partito nel cuore della notte dall’aeroporto civile di Cagliari-Elmas. E’ ancora una volta il cargo della compagnia SilkWay dell’Arzebaijan a caricare centinaia di bombe dirette al regime dell’Arabia Saudita. Tutto questo nonostante la grave tensione in quell’area e nonostante il rischio imminente di uno scontro senza precedenti tra il regine saudita e quello iraniano”. E’ quanto denuncia il deputato di Unidos Mauro Pili, che ha pubblicato su Facebook le foto del trasbordo delle bombe che vengono prodotte in una fabbrica di Domusnovas, a 40 km da Cagliari. “I camion della Rwm Italia sono arrivati a sera inoltrata e dopo essersi posizionati in un lato estremo della pista – spiega – hanno atteso che si schierassero i pullman della Sogaer per impedire la vista a chiunque. Verso le 22 è iniziata l’operazione di scarico dei tir. Le bombe sono state sistemate sul piazzale. Sino alle 5.30 lo scalo è stato dedicato a queste operazioni”.

Non resta altro da pensare, come in un famoso film dell’indimenticato Alberto Sordi, “finché c’è guerra, c’è speranza”.