Quattro caccia Ghibli a Trapani Birgi anti “caos Libia”

amx_1

Sono atterrati oggi alla base di Trapani Birgi quattro caccia AMX dell’Aeronautica Militare con l’obbiettivo di monitorare la situazione libica. Sui cieli libici ci sarebbero già attività di sorvolo da parte di unità francesi, inglesi e statunitensi. La situazione rischia di aggravarsi quando domenica il premier libico incaricato Fayez al-Sarraj dovrà annunciare la formazione del nuovo governo di unità nazionale, governo che da diverse parti (vicine a posizioni estremiste) si accusa essere “fantoccio” e voluto proprio dall’Italia. I timori quindi si acuiscono, seppur il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni resta della convinzione che “sarebbe un grave errore” un intervento militare della coalizione in Libia. La preoccupazione per il caos in Libia è stata condivisa nella riunione presieduta martedì scorso a Palazzo Chigi dal premier Matteo Renzi con i ministri di Esteri, Difesa ed Interno, i vertici militari e dei servizi.

Non si può escludere che ad allarmare le autorità italiane siano stati anche i recenti video dell’Isis e di al-Qaeda, l’ultimo nella giornata di ieri.

I quattro velivoli AMX, al momento, non sarebbero attrezzati con armamenti d’attacco ma soltanto di difesa.


Gli AMX sono conosciuti come “Ghibli”. Si tratta di  un aereo monomotore da attacco e ricognizione, disponibile anche nella versione biposto da addestramento avanzato (AMX-T), frutto della collaborazione industriale tra Italia, con Alenia che detiene il 70,3% del programma, e Brasile, con Embraer che cura il rimanente 29,7%. L’AMX-T è soprattutto velivolo da addestramento e OCU (Operational Conversion Unit), ma ha anche capacità operative assimilabili a quelle del monoposto. Il Ghibli è in grado di svolgere missioni di supporto ravvicinato, ricognizione tattica ed aerocooperazione con le forze di superficie (terrestri e navali). Il velivolo è dotato di un impianto per il rifornimento in volo e, grazie al sistema avionico in dotazione, è in grado di svolgere missioni ognitempo. Per accrescere le potenzialità d’impiego della flotta, a favore della linea AMX – rappresentata attualmente dai gruppi di volo del 32° Stormo di Amendola (Foggia) e del 51° Stormo di Istrana (Treviso) – sono stati sviluppati specifici programmi addestrativi per operare con l’ausilio di visori notturni ed è stato completato un programma di ammodernamento ACOL (Aggiornamento Capacità Operative e Logistiche) volto, tra l’altro, a dotare il Ghibli di munizionamento più moderno, preciso e avanzato. (Fonte: Aeronautica Militare).