Sicilia chiusa per maltempo

voragine-Valverde

Ingenti i danni provocati in Sicilia dalla nuova ondata di maltempo che ha interessato prevalentemente la costa orientale siciliana e la Sardegna. Secondo le previsioni il maltempo si sposterà in serata verso le altre regioni meridionali, già interessate anch’esse, da recenti perturbazioni.

Dal pomeriggio la perturbazione dovrebbe toccare Calabria, Puglia e Basilicata con venti molto intensi, piogge e fulmini. Allerta di massimo livello in Sicilia per rischio idrogeologico. Stesso livello di allerta è previsto per domani in Puglia.

Intanto in Sicilia la pioggia ha provocato vari smottamenti, che si aggiungono ai precedenti degli scorsi giorni. Una voragine si è aperta improvvisamente a Valverde (Catania) inghiottendo letteralmente un’auto parcheggiata (vedi foto). L’aeroporto Fontanarossa è stato temporaneamente chiuso e diversi voli dirottati verso Palermo, Comiso e Reggio Calabria.

Provvisoriamente chiusa la SS 114 “Orientale Sicula” poco prima di Acireale. Interrotto anche il tratto in prossimità di Priolo Gargallo per frana.

Un’altra frana ha interessato la carreggiata est in direzione Messina dell’autostrada A18 con uscita obbligatoria a Fiumefreddo. Chiuse anche la Strada Statale della Val Dittaino e la SS117 altezza Mulinello. A questo punto gli automobilisti fanno una sorta di zig-zag tra Statale e Autostrada A19 dove, ricordiamo, resta interrotto il tra Scillato e Tremonzelli a causa della frana che lo scorso aprile ha diviso in due la Sicilia.
Disagi ingenti anche per il trasporto ferroviario locale, in diversi punti interrotto o rallentato.