Lite fra soci: gli stacca una gamba

camera4Violentissima una lite fra due ex amici, soci in affari in via Mimose a Rozzano (Mi). La lite è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza del bar in cui la lite ha avuto inizio. L’epilogo drammatico vede uno dei due che sale sul suo furgone e, mentre l’altro lo affrontava brandendo una spranga, lo investe tranciandogli quasi di netto la gamba sinistra poco sotto il ginocchio.

L’investitore è Federico Pastore, 39 anni detto “ninja”. Dalle telecamere sembra non abbia avuto alcuna esitazione nel provare a uccidere col furgone l’ex socio. Il 48enne gravemente ferito, di cui sono state fornite soltanto le iniziali R.P. ha così rischiato l’amputazione dell’arto. Salvato da un delicatissimo intervento eseguito all’ospedale Humanitas Pastore. L’investitore, arrestato dai Carabinieri di Corsico circa 15 ore dopo il fatto davanti a un condominio Aler, è stato rinchiuso a San Vittore (per la tredicesima volta), l’accusa per lui è tentato omicidio e lesioni gravi.
All’origine del violento diverbio un debito irrisolto proprio relativo all’acquisto del furgone.