Mobilità sostenibile e civiltà a Catania‎

Castello Ursino

Nell’ambito della festa popolare Castello Liberato (https://www.facebook.com/events/352915431575536/) il dibattito dal titolo “La mobilità sostenibile come metodo per la riqualificazione e la riappropriazione degli spazi pubblici” sarà un’occasione per interrogare Amministratori e studiosi sulla mobilità urbana e la riqualificazione dei beni culturali, coinvolgendo associazioni, comitati e cittadini.

Il dibattito vuol rappresentare un punto di partenza per iniziare un dialogo fra i protagonisti della vita politica e sociale della città, ossia cittadini, amministrazione comunale e Università, con il fine di liberare Catania dai nodi che la tengono legata a basse condizioni di vivibilità e farle esprimere le potenzialità di città votata alla cultura, al benessere, al turismo, e, in una parola, alla felicità.

Interverranno:
avv. Rosario D’agata, assessore alla mobilità
professore Orazio Licandro, assessore ai Saperi e Bellezza condivisa
professore Yodan Rofè, docente di progettazione e pianificazione urbanistica della Ben Gurion University of the Negev, Israele;
prof. Paolo La Greca, docente di pianificazione urbanistica del Dipartimento di Ingegneria e Architettura;
prof. Francesco Martinico, docente di Pianificazione urbanistica del dipartimento di Ingegneria e Architettura, Università di Catania;
prof. Matteo Ignaccolo, docente di trasporti del Dipartimento di Ingegneria e Architettura, Università di Catania;
prof. Giuseppe Inturri docenti di trasporti del dipartimento di Ingegneria e Architettura, Università di Catania.

Sono previsti interventi programmati dei rappresentanti delle associazioni cittadine, tra cui Comitato Antico Corso, CentroContemporaneo, Salvaicilisti, GammaZeta.

Modera il dibattito l’avv. Viola Sorbello rappresentante dei comitati e movimenti per la mobilità sostenibile.

Il dibattito si svolgerà domenica 3 maggio, all’interno del Castello Ursino, nel cortile, alle ore 17.30