Il progetto di ‘Sapere Italia’

Pensiamo ai PRO: Basta promesse e basta proteste, per ogni problema servono progetti e proposte

Pensiamo ai PRO: Basta promesse e basta proteste, per ogni problema servono progetti e proposte

 

Per spiegare il “Progetto Sapere Italia” bisogna innanzitutto spiegare il nome che si è scelto di dargli, Sapere Italia appunto.

Il sito sapereitalia.it nacque il 21 gennaio del 2004. Nei primi anni è stato soltanto un dominio registrato, in attesa di trovare contenuti validi per un progetto di rinascita tutto italiano. Ma attenzione, Sapere Italia non è e non diventerà mai un progetto politico. Non almeno nel senso di costituirsi come soggetto politico in vista di candidature e/o incarichi. Per noi la “politica” intesa nel senso più nobile del termine è occuparsi di temi concreti provando a portare soluzioni laddove si riscontrino problemi, provando a trovare strade laddove si riscontrino lande desolate.

Dunque perché Sapere Italia? “Sapere” perché solo con la conoscenza dei fatti, delle scienze, della cultura millenaria di questo Paese si può sperare in un futuro che sia degno del suo glorioso passato. “Italia” perché, evidentemente, l’interesse primario di questo progetto è il progresso di questa nazione, pur tenendo presente che l’italico Stivale non è una terra a sé stante ma immersa in un pianeta che si chiama Terra e di cui tutti, italiani compresi, dobbiamo occuparci.

Cultura, diffusione della conoscenza, progetti creati nel territorio per il territorio. Tematiche varie che possano aiutare il Paese-Italia ad assumere quell’importante ruolo nello scenario internazionale che merita. Per la sua storia, per i suoi talenti, per le sue eccellenze.

[IN AGGIORNAMENTO]


SOSTIENI SAPERE ITALIA