Chi è solo. Che senso ha?

Tutti siamo come dei fiocchi di neve in un momento della nostra vita: soli, al freddo. Cadiamo da soli, iniziamo una lenta discesa verso il fondo, una sottospecie di morte dolorosa tra l’agonia e il silenzio.

È esilarante come i bambini, (anche gli adulti), vengano attirati da un singolo granulo di neve, come possano rimanere incantati dai lunghi mantelli bianchi che ricoprono le strade. Non si rendono conto quante cose può nascondere un fiocco di neve, oppure preferiscono immaginarlo.

È un privilegio essere come esso, un tenero granello bianco? Trovi te stesso, ti conosci senza bisogno di sbagli o giudizi, scopri cose che non potresti mai scoprire in compagnia, perché le parole degli altri infangano le tue idee.

Io non so cosa sia giusto o sbagliato, non ho vissuto abbastanza per dare/fare lezioni di vita, mi immedesimo.

Ma di una cosa possa essere sicura: che ogni granello/fiocco di neve arriva ad una fine, cade e si poggia da qualche parte, aspettando il momento in cui si scioglierà.

Sempre, Vostra Autrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *