• Home »
  • EUROPA »
  • Londra: l’incendio alla Grenfell Tower. Quelle vittime di cui non si saprà nulla

Londra: l’incendio alla Grenfell Tower. Quelle vittime di cui non si saprà nulla

di Luigi Asero

 

Nessuna speranza per i dispersi dell’incendio alla Grenfell Tower di Londra. Settantasei (76) persone di cui non si hanno notizie dalla notte maledetta. Il rogo, forse originato da un frigorifero difettoso e da una serie ripetuta di gravissime imperizie costruttive, ha letteralmente divorato tutto. Vigili del Fuoco e Polizia sono concordi nell’affermare che forse sarà impossibile recuperare alcuni dei corpi totalmente devastati dal fuoco e per molti dei corpi recuperati sarà impossibile procedere all’identificazione.

Fra queste persone disperse ci sono anche Marco Gottardi e Gloria Trevisan, i due giovani che appena tre mesi fa avevano lasciato l’Italia (dove al massimo si offrivano 300 € mensili) e avevano deciso di abitare lì, a Londra, dove già avevano trovato lavoro in due prestigiosi studi di architettura (proprio la loro passione), lì in quella torre maledetta al 23° piano. Abbiamo letto e intuito le loro ultime telefonate ai familiari, in quei minuti concitati, il loro attaccamento alle rispettive famiglie, la loro voglia malgrado tutto di salutare per l’ultima volta i rispettivi genitori, di provare a rassicurarli (forse Gloria dopo aver ringraziato per quanto fatto la propria mamma avrebbe addirittura esclamato “vi aiuterò da Lassù”). Non andiamo oltre. La cronaca del dolore è troppo dolorosa, appunto, ed è troppo intima per trattarla qui. A quei genitori, tutti, va solo un pensiero perché possano superare questo atroce momento. Ma nessuno di noi (o di voi lettori) potrà comprendere cosa voglia dire ciò.

Per cui continuiamo, perché oltre Gloria e Marco ci sono altre 30 vittime accertate, altri 30 feriti (di cui 15 in gravi condizioni), altri 74 dispersi che come Gloria e Marco chissà quale sarà stato il loro ultimo pensiero.

Theresa May ha annunciato una commissione d’inchiesta, la politica inizia a fare il suo lavoro, il popolo vuole risposte ma quanto sarà facile fornire risposte per un governo che da mesi affronta il tema “brexit”, che da mesi è sotto attacco del terrorismo?

Cosa è accaduto alla Grenfell Tower? Cosa, o chi, ha provocato le fiamme (che sembra s’incrocino) che vedete nella foto in testa a questa pagina? Forse avremo una “versione di cortesia”, forse non avremo mai una versione, come (e questo è quasi certo) non avremo mai un elenco di quelle decine di vittime, soffocate dal fumo, arse dal fuoco.

 

Luigi Asero

Appassionato di informazione scrivo per passione su diverse testate. Sempre alla ricerca della verità.