Napoli: Polizia arresta 10 camorristi

polizia_nottePresi mentre si stava svolgendo un summit di Camorra. A finire in manette venerdì 6 febbraio sono stati 10 pregiudicati appartenenti a vari clan sia del centro che delle zone periferiche, come Secondigliano e Scampia.

La Polizia di Stato con il blitz nella zona del centro storico, ha anche sequestrato armi e munizioni che gli arrestati avevano con loro.

I poliziotti del commissariato Decumani nel pomeriggio di ieri mentre erano nella zona di Via Santi Filippo e Giacomo alla ricerca del luogo dove si doveva svolgere un possibile summit di Camorra ne hanno avuto la conferma con l’improvvisa fuga di un giovane seduto vicino all’ingresso di un vicolo.

Seguendo la vedetta che andava ad avvisare i boss, gli agenti sono riusciti ad individuare lo stabile dove si teneva la riunione, e poi, grazie al lancio dalla finestra di alcune pistole, sono riusciti anche ad individuare l’appartamento.

Al momento dell’irruzione, uno dei presenti ha anche provato a dileguarsi, rifugiandosi in un vicino appartamento abitato da stranieri, ma la sua azione è stata vana.

Tre pistole recuperate nell’androne dello stabile: una Bernardelli calibro 22, una Smith & Wesson 48 Magnum e una Desert Eagle 357 Magnum; una Beretta calibro 9 è stata invece trovata addosso a uno dei criminali. Tutte le armi sono state sequestrate e i dieci malviventi arrestati.

Durante il blitz, i dieci hanno dichiarato di essere lì per una partita a carte, ma nell’appartamento non sono state trovate né carte, né altri oggetti idonei al gioco.

Non c’erano nemmeno generi alimentari che potessero giustificare l’incontro come un momento conviviale. L’appartamento è risultato intestato a una parente di uno degli arrestati, che è stata denunciata in stato di libertà per favoreggiamento personale.