Yemen: verso un accordo

Il presidente dello Yemen, Abd Rabbuh Mansur Hadi

Il presidente dello Yemen, Abd Rabbuh Mansur Hadi

Dopo diversi giorni di violentissimi scontri in Yemen, scontri da vera e propria guerra civile, da ieri il palazzo presidenziale è stato messo sotto assedio dai ribelli sciiti di Abdel-Malak al-Houthi, così il presidente Abd Rabbuh Mansur Hadi ha ora accettato un accordo. Accordo che porrebbe fine alle violenze a Sanaa, capitale yemenita.

Con l’accordo raggiunto il presidente ha promesso una risposta alle modifiche costituzionali chieste dai ribelli. In cambio i ribelli si ritirano dall’assedio al palazzo presidenziale e in cambio di garanzie dovrebbero liberare il capo di gabinetto Ahmed Auad Mubarak, sequestrato nei giorni scorsi.

L’amministrazione USA che aveva valutato anche l’evacuazione della propria ambasciata per ora osserva, sebbene l’esercito americano è pronto a evacuare tutto il personale nell’eventualità di un nuovo precipitare della crisi.