• Home »
  • ROMA »
  • Esplosione a Roma nella notte, forse vendetta ex inquilina

Esplosione a Roma nella notte, forse vendetta ex inquilina

pompieri5Un violento boato nella notte, siamo nel quartiere Colli Aniene a Roma, in via Giuseppe Galati 54. A esplodere una bombola di gas all’interno di un appartamento libero. Il bilancio è tragico: un morto, Pasquale Castaldo, 50 anni, originario di Napoli e 8 feriti. La vittima abitava al piano superiore. I vigili del fuoco hanno dovuto evacuare l’intero stabile  e nel pomeriggio procederanno alle verifiche di stabilità dell’edificio.

Su quello che poteva apparire come un tragico incidente però si accalcano ombre fosche: potrebbe infatti esser stata la vendetta dell’ex inquilina sfrattata dai nuovi proprietari dell’appartamento.
Sul parabrezza di una Smart parcheggiata di fronte al palazzo infatti è stato trovato un biglietto che appare quasi come una rivendicazione, nel biglietto le seguenti parole scritte in stampatello: “Questa casa non ve la farò godere perché siete ladri, ladri”, la stessa persona ora sospettata aveva più volte minacciato di voler far esplodere l’appartamento in questione.

Ora le indagini sono coordinate dal comandante provinciale dei vigili del fuoco di Roma Marco Ghimenti insieme alla Polizia Scientifica.

I pompieri intervenuti con ben otto squadre hanno salvato 14 persone, di queste 8 sono ferite ma fortunatamente non in pericolo di vita, sebbene a una di queste sia stato assegnato il codice rosso durante il ricovero in Pronto Soccorso. La palazzina di 5 piani è ora sotto sequestro dell’Autorità Giudiziaria per i rilievi del caso.