Norman Atlantic: 5 morti, altri 60 da salvare

Norman AtlanticSi è aggravato, ma era purtroppo prevedibile, il bilancio del rogo sul traghetto Norman Atlantic. Il bilancio -ancora provvisorio- è di 5 vittime, mentre restano ancora una sessantina di persone da salvare. La macchina dei soccorsi non si è fermata un istante ed è stata veramente una lunga notte quella trascorsa.

Proprio il premier Matteo Renzi ha confermato poco fa il dato aggiungendo che potrebbe esserci ancora qualche altra vittima, ma contemporaneamente elogiando la macchina dei soccorsi “Un intervento così ricco di passione, dedizione e tenacia ha consentito di evitare il peggio. A loro va la «mia gratitudine a nome di tutti gli italiani. Il lavoro dei nostri connazionali ci render orgogliosi del tricolore e della nostra comune appartenenza“.

Intanto le procure di Bari e di Lecce hanno aperto un’inchiesta per disastro colposo per quanto ci siano dubbi in merito alla competenza territoriale. Anche la procura di Brindisi ha aperto un’inchiesta con le imputazioni di naufragio colposo e omicidio colposo (che con l’aggiunta delle nuove vittime potrebbe trasformarsi in omicidio plurimo colposo).

Elicotteri di soccorso hanno trasportato passeggeri del Norman Atlantic per tutta la notte mentre un’équipe medica e un operatore aereo assistono le persone ancora a bordo del traghetto. Ha attraccato a Bari la nave mercantile «Spirit of Piraeus», con 49 naufraghi, in gran parte cittadini turchi che si erano imbarcati in Grecia per trascorrere le vacanze di fine anno in Italia. Pessime le notizie che arrivano dal Centro Epson Meteo “Nelle prossime ore nel tratto di mare di fronte alle coste pugliesi, dove si trova il traghetto in avaria le condizioni meteo-marine rimarranno pessime: soffieranno venti con raffiche fino 60-70 km orari, con il mare agitato e onde alte circa 3-4 metri“. La corsa contro il tempo -è proprio il caso di dirlo- continua.